Ci piace sentirci sfigati?

Buongiorno magnifico pubblico di WordPress, oggi è la vigilia di Natale! Potrei raccontarvi una magnifica storia natalizia, di quelle in stile Canto di Natale o La vita è meravigliosa, Una poltrona per due Miracolo sulla trentaquattresima strada (che non ho mai visto, ma lo trasmettono su Mediaset da ormai quaranta Natali di fila)… Ma non lo farò.
Questo articolo è nato lo scorso lunedì, un giorno che è generalmente odiato e che io ho imparato ad accettare e ad amare perché qualcuno deve pur fare il lavoro sporco. Oggi vorrei parlarvi della sfiga.
Qualche giorno fa mi è capitato di ascoltare una canzone della mia lontanissima adolescenza, roba che ascoltavo al massimo quattro anni fa e sembra appartenere al pleistocene, Nato sbagliato degli Articolo 31 (il link è per gli amici della pigrizia nonché per coloro che hanno preso la Costituzione quando hanno letto “articolo”).
Ascoltando questa canzone mi sono domandata: ma quanto è bello sentirsi sfigati?

Quegli odiatissimi vincenti

Le gaffe di quest'uomo ne fanno uno dei miei idoli reali in assoluto
Le gaffe di quest’uomo ne fanno uno dei miei idoli reali in assoluto

Potrei fare un elenco di un sacco di illustre gente sfigata che ci piace, come Bridget Jones, Greg Fotter, il Principe Filippo, Susan Meyer e Fantozzi. Ci sono tutti simpatici, e diciamoci la verità: i vincenti ci stanno un po’ sul cazzo.
Mi riferisco a quei tipi a cui gira sempre tutto giusto, che sembra non abbiano mai una giornata NO, ma proprio un NO da nuvola temporalesca, quei vincenti che hanno un lavoro o una casa o una moglie (o anche una scopamica va bene, visto che almeno un abbondante 75% di voi avrà fatto gli scongiuri alla malefica parola che comincia per “m”) o anche tutte e tre le cose più belle e fighe delle vostre. Mai giornate no, per loro è sempre sì, yes, okay, yeah e vita a duecento all’ora.
La verità è che i vincenti così non esistono o sono il sapiente risultato di una buona campagna marketing.
Anche al Presidente Obama sarà capitata una giornata da Fantozzi, e quando acquisite questa meravigliosa consapevolezza potete tirare un sospiro di sollievo e sentirvi davvero, davvero bene. Una brutta giornata rimane una brutta giornata e basta.
A chi è capitato che la sveglia non suonasse? Chi ha mai pestato la cacca di un cane? Quanti hanno concluso un affare da un milione di dollari o si sono portati a letto Kate Middleton?
Non centra essere nati giusti o sbagliati, è il semplice potere dell’immedesimazione: se le cose ci girano bene, anche un saccente vincente come Harvey Specter ci sta simpatico!
Noi siamo il metro con cui misuriamo il nostro mondo.

Ridere di sé è bello!
tumblr_lqvi8pCt3d1qm965hUn tempo avrei detto che essere Nato sbagliato non fosse poi così male, perché gli sfigati hanno la compassione e la simpatia di un sacco di gente, mentre per essere un vincente devi essere disposto ad essere antipatico a un po’ di persone.
Adesso penso che sia meglio essere convinti di essere nati giusti (qualunque cosa voglia dire) con piccole, divertenti parentesi di sfiga qua e là.
Ogni tanto succede qualcosa che ci fa sentire veramente dei Fantozzi mancati, tipo dimenticare la caffettiera sul fuoco, e se una parte di noi sta bestemmiando la settima generazione in aramaico ce n’è per certo un’altra che si sta divertendo da morire, perché qualche volta è dannatamente bello essere un po’ sfigati.
Ma chi ha detto che dentro ognuno di noi non ci sia spazio sia per Superman che per Fantozzi? Anzi, nessun Superman è davvero un Superman se non riesce a ridere un po’ di se stesso. Come dice Leopardi, che è stato un po’ il precursore di J-Ax, la risata è la più potente arma del mondo: ci potete conquistare le persone quanto smontarle, e se non ci credete provate a scoppiare a ridere quando un idiota cerca di abbordarvi con un “hey bella!”. Voi uomini, beh, potete provarci in entrambi ruoli.

Passate delle belle feste, fatevi prendere sulle scatole tutte le volte che volete – specie quando giocate a carte – e soprattutto RIDETE RESPONSABILMENTE!

Buon Natale Fantozzi!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...