I 10 IMPERDIBILI PRINCIPI AZZURRI COLLEZIONE 2015

Chi l’ha detto che il Principe Azzurro non esista? O che sia gay?
I principi esistono ancora , che ci crediate o no.
E nel 2015 assumono queste vesti:

IL SESSISTA.
Il sessistaIl sessista è una figura di antico retaggio che spesso coincide con quella di Nostalgico del Duce.
Non vi siete ancora stretti la mano e lui ha già fatto il calcolo altezza-peso per capire quanti piccoli balilla potresti sfornare.
Anche se farà il progredito, nel suo immaginario dovrai sempre e solo lavare, stirare e cucinare.
E in quest’ultima attività comunque sua madre sarà sempre migliore di te.

IL FREUD.
Per lui sei un libro aperto, della semplicità delle frasi di Fabio Volo.
La psicologia da 4 euro e 50 della Feltrinelli, letta al mare mentre osservava ragazze in bikini, l’ha fatto diventare esperto in complessi, sindromi, link di Facebook, citazioni di Bukowski, nomi, cose e città.
Spesso ti tratterà con sufficienza, “Perché tanto lui lo sa perché fai così” (8 volte su 10 sarà legato alla sindrome premestruale, 2 al fatto che ti vedi grassa, e tu sì che sei Freud!), ed è così tarato che piuttosto che cambiare idea farebbe harakiri.
Ma è una compagnia piacevole, se vuoi farti odiare da tutti i tuoi amici o ami fare figure di merda.

IL CONVINTO.
Il convintoIl convinto è convinto che mezza popolazione femminile sia Sua.
COMPRESA TE.
Se publichi una canzone che lui ha condiviso nel luglio 2006 è perché brami che ti noti.
Se gli metti un like sei finita. Passerai per quella “che lo vuole”, che è cotta, che si strappa i capelli per lui.
Insomma, “So tutte sue”. Poi nessuna se lo piglia dai tempi dell’asilo, ma questo è un dettaglio.
La cosa più bella in assoluto del convinto è che basta dirgli “Sei troppo per me” per scaricarlo, perché ci crederà davvero.

LO SPORTIVO.
Ti aspetta una storia di birre e Champions League, se sei fortunata.
Altrimenti anche il Fantacalcio. E il calcetto il giovedì.
E il Campionato Master, fatto di partite di mezz’ora l’una, nonché notti insonni in cui ti domanderai se sia il caso di tagliare i rapporti con chi gioca a  PES e non a FIFA o viceversa.
Nutrirai a vita il sospetto che quando farete sesso potrebbe non essere mai bello come un gol di Milito al 92′, e dovrai dividere il suo cuore con almeno altri 11 individui di sesso maschile.
No, ma se sei sicura…

IL PIASTRATO

Il piastratoCon i capelli sempre in piega e le sopracciglia disegnate meglio delle tue, ti farà nutrire seri dubbi circa la tua femminilità.
Tua madre molto probabilmente vorrà adottarlo perché le dirà sempre che sembrate sorelle e la aiuterà a scegliere il fondotinta adatto al suo incarnato.
A te ruberà la crema idratante e forse anche il mascara, e avrai sempre e comunque più peli sul corpo rispetto a lui.
Ma come amico quasi gay potrebbe non essere male, soprattutto perché se un vestito ti ingrassa te lo dirà sicuramente, nel peggiore dei modi.

L’INTELLETTUALE (con tendenze swag)
L'intellettuale
I suoi baffi curati e la sua Moleskine lo distinguono dalla categoria Lercio.
Accessori facoltativi sono il piercing, i calzini dalle dubbie fantasie, i risvoltini, la dieta vegan, gli orologi di legno, le Clarks, il berretto da Pisolo, il grammofono, la passione per musica che tu scambi per latrati di un alano in calore e… Devo continuare?
Aspettati pomeriggi interminabili in negozi stile Diagon Alley più frequentati da acari che da esseri umani, per trovare il suo libro preferito, prima edizione in copertina rigida e scritto in ungherese.
E buona fortuna per i regali di compleanno che riceverai.

IL LERCIO
Negli ultimi anni vanno di moda la barba e i maglioni larghi: insomma, look dimesso alla Dostoevskij. Ma il Lercio era già dimesso di suo, o forse non è mai stato ammesso al ventunesimo secolo.
Non si fa la barba dai tempi di Mao (il riferimento al comunismo non è un caso) e tra le sue Lotte deve rientrare anche quella contro saponi e detergenti.
Ovviamente fuma sigarette rullate, capisce l’economia perché ha letto Marx e farebbe dello scrocco una disciplina olimpica.
Altrettanto ovviamente, spesso il più povero dei suoi cugini è più ricco delle ultime tre generazioni del tuo albero genealogico.

IL DISAGIATO

Diffidate dalle imitazioni: i veri principi azzurri guidano Volvo e indossano plurimi golfini in tutte le tonalità di grigio – o TOTAL BLACK.

Il disagiato è uno del partito Edward Cullen- Christian Grey– Lestat de Lioncourt (detto terra terra, quello che faceva Tom Cruise in “Intervista col Vampiro”, tranne che non è così affascinante, ricco e interessante.
In sostanza è solo un disagiato, e la cosa assurda è che in buona parte dei casi ha anche una vita sentimentale ad alto tasso di quindicenni romantiche e goffe.

IL PIERRE
Per il Pierre sei come un tacchino per un affamato al pranzo del Ringraziamento: sappi che ciò che va dal collo in su è funzionale per un numero ridotto di attività (e no, parlare non è tra quelle).
Lui crede nella legge dei grandi numeri, peccato che gli unici “grandi numeri” di cui sia capace riguardino il numero di tamarri a metro quadro presenti ad una serata dal dubbio tema.
E neanche sempre.

IL FIGLIO DI PAPI

Il figlio di papiE’ il tipico figlio di papà con maglioncino di Fred Perry e Hogan, per il quale non esistono “cose” che una Mastercard non possa comprare, persone incluse.
Misura la difficoltà nella conquista di una donna in scala cuori di Tiffany, con i quali è certo di poter comprare la chiave della tua fre…schezza giovanile.
A quarant’anni sarà molto probabilmente stempiato, fuori forma e allampanato per il massiccio uso di cocaina fatto in gioventù, ma continuerà a sentirsi come Leonardo di Caprio in “The Wolf of Wall Street”.
Stai ancora leggendo? Cioè, vuoi ancora buone motivazioni per mettere tra te e lui una distanza pari alla lunghezza del suo yacht?

NB: Conclusione paracula per far sì che anche gli uomini mettano likes.
Nonostante spesso siano strani, confusi e disagiati, questi principi potrebbero comunque rubarci il cuore.
Siamo esseri umani e nessuno di noi è perfetto.
Siamo in grado di amarci nonostante tutti i nostri più incredibili difetti.
L’importante è saperci accettare l’un l’altro, consci del fatto che non ha senso cercare di cambiare l’altro…
Ricorda che il furbo cambia le carte in tavola… La persona intelligente cambia tavola.

Tanto amore a tutti!

Annunci

One thought on “I 10 IMPERDIBILI PRINCIPI AZZURRI COLLEZIONE 2015”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...