REGALI ORIGINALI E DOVE TROVARLI

Non vorrei dirvelo, ma manca meno di un mese a Natale. 
La sentite l’ansia? 
Ma niente da paura: calca e corse dell’ultimo minuto possono essere un ricordo lontano… Basta solo conoscere i regali fantastici e dove trovarli. 

SERIE TV, MUSICA E GEEK
Per gli amanti delle serie TV abbiamo l’abbonamento a Netflix (nel link tutte le indicazioni su come fare una carta prepagata da regalare), per porre fine finalmente a quella sopravvalutata cosa chiamata “vita sociale”, ma anche i gadget di Stranger Things, come la carinissima tazza, oppure…
Si tengano forti gli appassionati di vinili, perché sono disponibili a 40 € (spedizione inclusa) i meravigliosi LP di Stranger Things volume 2. Esteticamente parlando, una vera gioia per gli occhi.
stlp2_rwbsplatter_1024x1024
Ma attenzione, perché le coppie amanti di Game of Thrones c’è la dolcissima doppia collana del sole e della luna. Da donare al vostro Khal o alla vostra Khaleesi.
My Sun and Stars, Moon of My Life… 

Veniamo ora agli amanti di Harry Potter, che spesso venderebbero anche la loro nonna per comprare i gadget del maghetto. E non è un caso che il merchandise di HP sia così fiorente e offra delle idee davvero originali. Ad esempio la sciarpa delle Case di Hogwarts (qualcuno compra davvero quella di Tassorosso?), una tazza che riscaldandosi rivela la mappa del Malandrino (GENIALE!), il set di palle da Quidditch o questo simpatico adesivo.

Poi ho visto questi pupazzi testoni di FunKo che stanno andando molto di moda questo periodo. Sono ovunque! Se avete un amico a cui piace una cosa a caso approfittatene.

suicide-squad-funko-pop

 

SPORT, AVVENTURE E FOTOGRAFIA
Conoscerete sicuramente qualcuno che ama fare foto, pubblicarle e tappezzarvi casa. Sicuramente d’effetto questo carinissimo espositore di foto, magari da accompagnare alla piccola INSTAX, una versione più piccola (ed economica) della storica Polaroid che ricorda il simbolo di Instagram.

La categoria di persone che in tema di regali a volte manda in crisi è quella degli avventurosi/sportivi. Tendenzialmente hanno già tutto ciò che serve a coltivare la loro passione, ma niente paura: qui troverete un sacco di cose che sicuramente non hanno provato. A meno che siano Bear Grylls, s’intende.
Alcuni esempi: classici trekking, escursioni, softair, ma anche avventure al limite del paranormale come il lancio di armi primitive o il trekking su lama, e perché no? Un rilassante corso di sopravvivenza.

1-5_image16x9
Hey tu… Ti andrebbe un po’ di trekking su lama? Solo io e te…

RELAX E CUCINA
Se siete meno tipi da lancio di armi e vi rilassate con una bella sauna, su Groupon e Smartbox troverete rilassanti pacchetti per percorsi benessere. Alcuni sono vere chicche: biosaune, grotte di sale, scrub con sale rosa dell’Himalaya e massaggi di coppia.
Per provare qualcosa di nuovo ci sono sempre il romantico volo in mongolfiera per due, e anche se è già un po’ mainstream potreste regalare una stella con il nome della persona amata.
Ma ora basta con lo zucchero, e parliamo di qualcosa di più appetitoso: chi non ha un amico amante del sushi? Questo regalo può essere davvero una svolta per chi, oltre al ristorante, si diletta nella preparazione homemade: un fantastico sushi making, che trovate anche nella versione per l’amico impedito.

MODA E MAKE UP
Tranquilli, per fare un bel regalo in questo campo basta solo non fare regali “tanto per farli” e “tanto uno vale l’altro”. Altrimenti non li fate, semplice.
Temete “Che non le servano?” Ecco la risposta:

ti-servono-davvero-quelle-scarpe-nuove

E indovinate un po’? Non vale solo per le scarpe!

Ancora per pochissimi giorni è valido lo sconto di Collistar per il Black Friday. Attenzione, i neo-iscritti hanno un ulteriore sconto di 10 € sul loro primo ordine!
Se volete regalare una palette di ombretti, immancabile nella pochette di ogni donna, Urban Decay farà uscire la nuova palette in periodo natalizio, quindi magari aspettate un po’ a comprarla per fare un regalo utile e di tendenza. La troverete sicuramente nei negozi e sull’e-shop di Sephora.
Costano un po’ meno ma sono comunque di ottima qualità le palette di Douglas, fantastico rapporto qualità/prezzo quella di 10 €.
Per quanto riguarda l’abbigliamento potete trovare sciarpe e guanti su Zalando, Asos, H&M e Mango. Ce ne sono tantissimi nei colori di tendenza come il taupe, a prezzi abbordabilissimi! Se invece volete regalare un bel maglioncino, occhio al nuovo maglione di Benetton senza cuciture (anche questo ancora per poco con lo sconto del B.F.), anche se per me la collezione classica di Benetton è più che valida. Magari date un’occhiata anche agli sconti presenti su Zalando.
Altro leader nel settore maglieria è Diffusione Tessile, che propone linee smarchiate del gruppo Max Mara. Bellissimi anche le camicie e i cappotti, di qualità sopra la media.

Per le scorse puntate dei regali originali:
PARTE 1
PARTE 2

BUONO SHOPPING NATALIZIO!
E siate indulgenti con i commessi, che passeranno il mese più duro dell’anno, confrontandosi con clienti spesso impossibili. In bocca al lupo anche a voi ragazzi!

Annunci

5 COSE CHE COMPRERAI E TI FARANNO SENTIRE RIDICOLA

Facciamo lavori che odiamo, per comprare cazzate che non ci servono!
Tyler Durden aka Amore della mia vita

Il mondo del consumismo ha strade oscure e misteriose.
A volte ci offre cose bellissime e utilissime, come le ciabatte autoriscaldanti o la tazza automescolante, altre ci svuota l’anima  e il portafogli per comprare delle maledette cazzate cose di cui potremmo fare serenamente a meno.

Queste 5 cose, viste con occhi oggettivi, non lasciano spazio a dubbi: sono i soldi peggio buttati di sempre.
Se le hai acquistate in preda a un qualche sortilegio voodoo, sei perdonata: non eri in evidente stato di capacità.
Devi solo cospargerle di sale e bruciarle.
Se il sesto senso, il buon senso o un senso a caso ti hanno frenata, brava. Sei una sopravvissuta!
Ecco la guida ai mostri: conoscerli è il primo passo per eliminarli.

PI_FASHIONDIARY_13
Una foto drammatica che proviene dal Pitti

1. Le scarpe glitterate
L’ultima terribile creatura apparsa sugli scaffali, il risultato di un accoppiamento selvaggio tra due zoccoli di cavllo e una fatina molto trash.
Facendo leva sul desiderio atavico della nostra bambina interiore di possedere un paio di Lelly Kelly sberluccicanti, questo oggetto del male sta mietendo l’anima di più di una fashion victim.
Escludendo quelle che se l’erano già venduta per una originalissima borsa di Michael Kors.

2. Le piattaforme petrolifere
scarpe-sportive-con-platform
Ce le avessero fatte vedere qualche anno fa, avremmo detto “Ma che è sta cafonata?”
In realtà potremmo dirlo tuttora. Ma il nostro occhio ha avuto tutto l’inverno per abituarsi a queste scarpe e all’aggraziata camminata da t-rex di chi le indossa, quindi ne siamo ormai assuefatti .

3. I bikini a vita alta
Visti nelle foto degli anni ’50 erano carini. Addosso a qualche modella stragnocca stanno anche bene.
Ma in spiaggia non se ne vedono, chissà perché. Probabilmente le ragazze che li indossno finiscono su The Island, su Temptation Island o in un programma in via di sperimentazione di Carla Gozzi.

4. Le salopette di jeans
salopette-di-jeans-2-680x1024Chi ne ha fatto un capo di moda? E perché?
L’unica funzione a cui potrebbero aspirare è “imbiancare casa senza sporcarsi le robe buone”.
Sono diventate velocemente il capo preferito delle ragazze alternative e di quelle zocc che hanno un conflitto irrisolto con il loro genitore maschio. Ma in compenso se avete meno di otto anni risulterete tanto, tanto carine.


5. Il collarino

l_gr357 pure bone collarDopo la collana con l’iniziale di Fendi, è l’emblema di gioiello subliminale che rimanda alla natura cagnesca.
Fa tanto sedicenne disagiata, anche se un tempo (nei mitici ’90) aveva il suo perché – o forse noi che lo indossavamo non ce lo chiedevamo.

Come questi malefici si sono abbattuti su di noi?
Beh signore, le vie del trash sono infinite.
Ma siccome prevenire è meglio che curare, ecco 5 incubi che potrebbero tornare di qui a breve:

1. Le fasce per capelli di lei, il frontino per lui.
C’è davvero bisogno di aggiungere altro?
2. Gli scaldamuscoli.
A meno che non viviate dentro Flashdance, risparmiatevela.
3. Le ciocche colorate.
Portate avanti dalla fiera versione quattordicenne di Aria Montgomery, fanno tanto Avril Lavigne dei primi tempi.
4. La felpa legata in vita.
Unita ai pantaloni con cavallo ad altezza rotula, rafforzerà la convinzione che abbiate problemi di incontinenza.
5. L’acetato.

Insieme alla tortura e al maltrattamento è un crimine di guerra riconosciuto dall’ONU. Negli anni ’90 è perfino degenerato dando vita ai pantaloncini da uomo con riga fluo al lato, da indossare in discoteca.
Lo so, dubitate che sia accaduto davvero, ma le foto di repertorio non mentono mai.

Conoscere gli orrori del passato è il primo passo per far sì che non ricapitino. Mai più.
Aiuta le tue amiche a guarire. Se sei con loro a fare shopping e noti atteggiamenti compulsivi davanti a una vetrina di Primadonna, accertati delle loro intenzioni. Non lasciarle sole alla cassa.
Un giorno ti ringrazieranno, e quel grazie ti riempirà il cuore.

Per un mondo migliore, per la pace, per la nostra vita, per salvaguardare la procreazione, per una sana convivenza in una società civile.
Condividi.

Salva una vita: dì NO ai regali orribili

Natale è passato, ed ecco che ci troviamo con regali belli, regali che non ci aspettavamo e forse anche regali orribili. Per gli ultimi, miei cari, non c’è rimedio all’infuori del riciclo, della beneficenza e della piromania. Nonostante ciò continueremo tutti a fare regali: per l’Epifania, per rifarci di regali di Natale che abbiamo steccato o per altri eventi come compleanni & Co., e fa sempre piacere avere qualche piccola idea in serbo. Ecco dunque la seconda parte della lista di regali originali.

  1. tumblr_mwrsl7BGU11rmpsr0o1_500Una tazza. Molti di noi, e mi includo nella cerchia, si sono fermati alla preistorica tazza in cui si beve il latte o il tè. Dovete sapere che in realtà si potrebbe scrivere un libro circa le innovazioni che hanno riguardato nell’ultimo decennio il mondo delle tazze, che ha conosciuto uno sviluppo pari a quello del Prodotto Interno Lordo della Cina: c’è la tazza che misura la temperatura del liquido che le si versa dentro, una che a contatto con la bevanda fa apparire un’immagine, e ancora la tazza auto-mescolante per tutti coloro che credono che i cucchiaini siano sopravvalutati. Per le donne trendy c’è anche la tazza di Chanel (ovviamente NON prodotta da Chanel), che è uno spartano contenitore di liquidi ma tutto sommato con un bel design.
  2. GUNALARMCLOCK_3970
    Ecco a voi una suggestiva anteprima di come vi sentirete tutte le mattine grazie alla sveglia-bersaglio.

    Una sveglia. Qualcuno ama la sveglia? Nessuno nessuno? Ma come… La distruggeresti tutte le mattine? Beh, ora puoi. Qui potrai acquistare una sveglia con bersaglio incorporato e pistola in dotazione. E indovinate come si spegne? Sparandola, ovvio. Anni di violenta repressione del sonno saranno finalmente vendicati e vi alzerete dal letto in stile “Adoro l’odore di sveglie bruciate al mattino“. Insomma, vi assicura un vero risveglio alla John Wayne. E se invece avete amici che hanno la brutta abitudine di disattivare la sveglia nel sonno, regalategliene una volante. Magari poi prestategli una pistola, di quelle vere.

  3. Il cuscino musicale. Questo è uno dei regali che ho fatto questo Natale. Potete trovarlo qui su Amazon in diverse forme e colori, anche se il principio è lo stesso: grazie ad un cavetto che si collega al cellulare, all’mp3 o all’iPod, è possibile ascoltare della musica meravigliosamente diffusa dall’interno del cuscino. Non ci sono batterie, non dovete caricare niente e l’esperienza è davvero meritevole di essere vissuta.
    E’ uno dei tipici regali a colpo sicuro, perché tutti amano i cuscini e tutti amano la musica. Tra l’altro ce n’è per tutte le tasche, dai sei/otto euro fino ai ventisei/trenta per i cuscini più grandi e soffici. State attenti però, perché è un regalo così universalmente valido che potrebbe venirvi voglia di tenervelo.

  4. Oggetti d’arredo/roba attinente alla cucina. Okay, prima di tutto: occhio ai soprammobili.
    Io sono cresciuta in un contesto socio- familiare in cui tutto ciò che non ha una precisa funzione se non quella di stare sui mobili, è considerato un male da depennare dal mondo.
    Complici anche quegli orrendi soprammobili di cristallo che si usavano negli anni ’80-’90 come bomboniere.
    Cresciuta con questo terribile monito, sono riuscita a riconsiderare i soprammobili solo grazie ad una lunga terapia presso Maison du Monde, Elio Zema ed Amazon. Questo perché esistono meravigliosi oggetti degni di far parte delle nostre case, ma ci sono anche delle porcate inaudite che vengono regalate “giusto per fare un pensiero”: beh, anche i messaggi di morte sono dei pensieri, non vi pare?
    Conosco persone che si sono ritrovate con set di piattini e tazzine da tè – rigorosamente acquistati al mercatino dell’usato – e che al massimo bevono l’Estathé con la cannuccia. Tralasciando il fatto che bere tè da tazze usate non è il massimo dell’igiene, considerate la persona alla quale state facendo il regalo!
    Piuttosto che donare qualcosa che non userà mai, è meglio non fare regali. Sul serio, la gente se la prende di meno e non ha neanche l’onere di fingere di andare matta per il vostro “pensiero”.
    Se date un’occhiata al sito di Maison du Monde o fate un giro su Amazon troverete fantastiche idee regalo che non vi costeranno più di 10-15 € e sono davvero dei pensieri carini. Per darvi qualche spunto, questo e questo sono idee carine che personalmente mi hanno fatto impazzire.
  5. IL REGALO “PARTICOLARE” (leggi come: ma ne sei proprio sicuro?)
    Ho deciso di inserire questa sezione poiché esiste una categoria di regali che rappresenta un vero azzardo. Esempi? I profumi, i cappelli, i gioielli e più in generale capi di abbigliamento che non siano sciarpe. Il mio consiglio di base è di scegliere altro o quantomeno di tenere lo scontrino, ma per tutti coloro che vogliono avventurarsi in un regalo simile ho pensato di dare qualche piccolo accorgimento.5.1. Il profumo/dopobarba/crema per il corpo. Okay ragazzi, questa fotoGè roba personale.
    Potete regalare un profumo se pensate di conoscere molto bene una persona o se sapete di andare sul sicuro (e con “sul sicuro” intendo dire che sapete per certo che gli piace e vorrebbe acquistarlo), diversamente desistete per il bene dell’umanità. Voi che direste se vi regalassero un profumo da passeggiatrice o che vi ricorda i fiori del cimitero o una delle vostre vecchie prozie? E’ un regalo terribile anche perché non si può riciclare! Insomma, a meno che non facciate regali alle vostre prozie o a persone che detestate. Circa i cimiteri non mi esprimo, perché la cosa potrebbe suonare vagamente blasfema.
    Tra l’altro in molti contesti sociali regalare un profumo equivale a dire “toh, almeno avrai un odore accettabile”, quindi occhio.
    Ci sono profumi con i quali si va sul sicuro? Un po’ di anni fa c’è stato il boom di “One Million”, venduto soprattutto grazie ad una sapiente campagna pubblicitaria. Ma del resto, se la Folletto ingaggiasse Mat Gordon, qualunque donna se ne comprerebbe una.
    Quindi no, non regalate profumi.
    cappello-tiffany5.2. I cappelli
    . Io sono una persona che adora i cappelli, eppure odio farmeli regalare. C’è spesso qualche piccolo dettaglio che rende un cappello molto bello o molto brutto sulla base di un gusto squisitamente soggettivo. Un esempio: a me piacciono tantissimo i cappelli a cloche, ma detesto quelli con gli applique (tipo fiori da vecchia sessantenne inglese), però gradisco quelli con il cinturino, a patto che sia sobrio e non in contrasto con il colore del cappello e che quest’ultimo sia fatto di un materiale che non catturi tutta la polvere presente nell’atmosfera e… Ora capite perché è un rischio?
    Si può andare sul sicuro in qualche modo? Beh, questo cappello qui ha riscosso parecchio successo negli ultimi mesi, e solitamente il basco è abbastanza apprezzato, ma tenetevele come opzioni di riserva.

    5.3. I gioielli. Ci sono persone che possono avere orgasmi di fronte alle piccole scatoline, soprattutto se hanno una particolare sfumatura blu, ma ce ne sono anche altre che preferiscono regali più pratici. Quindi il rischio è di comprare qualcosa che non venga particolarmente apprezzato dopo aver speso una cifra considerevole, ragion per la quale io consiglio di andare sul sicuro con un ciondolo con l’iniziale, un cuoricino o delle perle (adesso hanno prezzi abbordabilissimi). Ma se potete evitare… Evitate.

    Gocciole-Suocer5.4. Abbigliamento vario. Mai più che in questo caso vale uno dei principi della comunicazione “La mappa non è il territorio”. Adorate il maculato, il barocco, le t-shirt con stampe di donne in pose succinte, lo zebrato, il muccato o i pois? Beh, sono certa che voi indossiate tutte queste fantasie con innata grazia e sobrietà, ma questo potrebbe non valere per la persona a cui state facendo il regalo… Perciò, per l’amor del cielo, conservate quel benedetto scontrino.

Questo fantastico viaggio avrebbe potuto concludersi qui, e invece no. Non prima di avervi mostrato la pagina più oscura e terribile dei regali di Natale, una pagina di magia nera con tutto ciò che non dovreste mai regalare a qualcuno a meno che vi stia davvero sulle balle (in questo caso prima di tutto domandatevi se vale la pena buttare via dei soldi così)  o abbia dei gusti molto dubbi o voi abbiate una strana logica circa i cavalli da donare.
Ecco dunque una top three della roba più orribile che ho trovato sul web nella ricerca dei regali natalizi di quest’anno.

  • Il costume di Borat (su http://www.doxbox.it) alla modica cifra di 11,99 €
  • I tatuaggi per le labbra. Diavolo, sì che esistono, e probabilmente sono stati concepiti dopo l’assunzione di una massiccia dose di LSD. Sempre su doxbox una ricca gallery per tutti i (più discutibili) gusti, dalla bandiera del Regno Unito all’intramontabile arcobaleno.
  • E per ultimo… Questo è un po’ “il solito” dei pessimi regali: i calzini antiscivolo e la roba di pile. Vi prego, risparmiate all’umanità e ai vostri cari queste scempiaggini. E’ già terribile che siano state inventate, perché perpetrare questo orribile crimine? Siamo un popolo civile ed evoluto, comportiamoci come tale.

E scritto ciò non posso che augurarvi uno shopping felice e responsabile. COMPRATE!

10 regali originali – Atto primo


Il contenuto è talmente originale da non richiedere che lo sia anche il titolo. 

  1.          La Candela Lotus: disponibile sul sito http://www.candela24.com/, si propone come un piacevole oggetto d’arredamento (qualità ampiamente riscontrabile nel mercato delle candele che ormai vengono comprate per NON essere accese), soprattutto per la forma curiosa che assumono quando si consumano, in tutto simile a quella di un fiore che sboccia.
    Il costo è compreso tra i 10 e i 20 euro, e per effettuare l’acquisto è necessario iscriversi al sito; il vostro account sarà attivato entro un giorno lavorativo e potrete scegliere tra una vasta gamma di colori e dimensioni. Il giusto mix tra estetica e utilità.
    04-Lotuskerzen-Baum
  2.       Le cover per gli smartphone: è ormai raro trovare in giro cellulari che non appartengono al tecnologico e innovativo universo dei “telefoni intelligenti”: spesso lo sono anche più dei loro utilizzatori. E per proteggere e anche “coccolare” questi compagni, con i quali viviamo quasi in simbiosi, sono nate cover di ogni tipo: antigraffio, antiurto, colorate, personalizzate, a breve mi aspetto che ne mettano a punto alcune che si trasformano in uno scudo spartano. Cover-personalizzate
    Alcuni siti ne offrono davvero una varietà incredibile; oltre al noto www.ebay.com (che è molto più economico e fornito del suo fratellino italiano) vorrei segnalarvi www.amazon.it , www.miniinthebox.com (sebbene quest’ultimo richieda tempi di spedizione alquanto lunghi, che vanno ben oltre il 25 dicembre), www.vistaprint.it e www.photobox.com . Questi ultimi due permettono una personalizzazione completa della cover con scritte e fotografie: come i siti stessi dicono, l’unico limite è la vostra fantasia… e io aggiungerei anche il vostro budget, poiché caratteristiche particolari possono arrivare a costarvi anche 25/30 euro.
    Esprimere se stessi d’altro canto non ha prezzo, e visto che ormai possediamo cellulari pressoché tutti uguali l’idea di dare un tocco di originalità non dispiace.
    L’ideale se la diffusione massiccia e incontrollata di cover con la bandiera americana ti ha portato a sviluppare un senso di odio immotivato nei confronti delle stelle e delle strisce.
  3.        L’alcoholpresent: tutti noi abbiamo un amico ubriacone con una spiccata capacità di ossidazione dell’alcol (ammetto di aver ricercato il termine scientifico su Google).
    skull_shot_glassCon un budget di 10/20 euro potete regalargli un fedele compagno di bevute: su www.doxbox.it ci sono bicchieri per ogni gusto, dal più macabro (bicchiere a forma di teschio, di cui esiste anche la versione secchiello del ghiaccio) al vagamente pervertito (bicchiere a forma di corpo di donna naturalmente privato della testa). E se proprio non volete risparmiarvi e il fegato del vostro amico non vi è particolarmente simpatico, sempre sullo stesso sito trovate la Beer Machine, del costo di 134 euro e 99 centesimi. Per delle festività all’insegna del controllo e della sobrietà.
  4.        Per i fan del divano, del caldo e della casa (che spesso sono anche gli autori di “100 scuse per non uscire e rimanere in pantofole a guardare la TV”) esistono numerose idee regalo: dalle pantofole autoriscaldanti – che probabilmente vi verrà voglia di manomettere – alla coperta con le maniche, un vero must have per i fan delle temperature over 30°.
    Essere pigri costa anche a chi vuole fare regali ad un pigro: su doxbox le pantofole costano 20 €, la coperta 27 per le versioni Superman e Rocky Balboa, 30 per quella monocolore che è leggermente più sobria. Su ebay comunque ne trovate di molto più economiche, è sufficiente googlare “coperte con le maniche” perché saltino fuori capolavori di pile leopardato o multicolor.
  5.        Il fondamentale punto 5, che ricorda l’esplosione del cuore con 5 colpi delle dita: più volte ho desiderato infliggere questa mossa alle persone che erano in coda con me alla cassa, o uccidevano i miei piedi passandoci su col passeggino.

    Possiamo concordare per mia arbitraria decisione che fare regali agli uomini sia paragonabile alle prove di coraggio che anni fa si vedevano a “Ciao Darwin”. Una volta esaurite le opzioni abbigliamento (cioè nel giro di un paio di Natale e compleanni), ci si lancia in avventure temerarie a Decathlon, all’Ikea o a Mediaworld, nella speranza di trovare qualcosa di vagamente utile e che non richieda l’accensione di un mutuo. Per facilitare il compito di tutte le donzelle che leggono, ho deciso di linkare qualche idea regalo abbastanza carina ed abbordabile per tre prototipi di uomo: Sportman, Smanettone e Uomo Ikea. 

polar-rs300x-blck
Ecco una rara immagine del misterioso cardiofrequenzimetro

Grazie al mio fidanzato, qualche mese fa sono venuta a conoscenza di un mistico oggetto del quale ho ignorato l’esistenza per circa vent’anni: il cardiofrequenzimetro.
Pare che questo aggeggio che ha le sembianze di un orologio da polso sia molto utile alle persone che amano correre, poiché ti informa di quanto velocemente batte il tuo cuore, quante calorie bruci, quanto è intensa l’attività fisica che stai svolgendo… Tutte cose pazzescamente inutili fondamentali se pensiamo all’effetto che può avere sull’ autostima di un uomo il solo fatto di sapere che ha bruciato diecimila calorie e tenuto un regime pari a quello di Rocky Balboa, anche se il giorno successivo avrà le facoltà motorie di una mummia e tornerà a correre dopo 18 mesi. Di cardiofrequenzimetri il mondo è pieno: a Decathlon o su Amazon ce ne sono così tanti che potreste sviluppare in pochi minuti un’acuta fobia da cardiofrequeneccetera. Per aiutarvi nell’ardua decisione vi consiglio di rapire un commesso o un uomo qualunque per farvi consigliare, perché è nel cromosoma Y che si trova la risposta.
Sempre su Amazon sono disponibili due oggetti che un bravo Sportman, pur nell’ignoranza che tali meraviglie esistano, brama inconsciamente da quando ha scoperto di avere i pollici opponibili: la Powerball e il ProHand (volgarmente italianizzato lo Stringimano). Due prodotti grazie ai quali i vostri uomini svilupperanno una potenza nelle mani e negli avambracci fuori dal comune, candidandosi a Campioni di Zapping 2014.

Passiamo dunque allo Smanettone, l’uomo che nasce, cresce e corre perennemente con un gadget tecnologico alla mano.
Per lui le idee regalo si sprecano: basta pensare che esiste, sebbene noi lo ignoriamo, una vasta galassia fatta unicamente di penne usb, quelle che per noi comuni mortali servono a immagazzinare dei dati e invece si sono evolute fino a riscaldare le mani e le tazze.
Sul sito http://www.hammacher.com è invece possibile acquistare l’Iphone Photo Printer, che stampa foto direttamente dal vostro gioiellino Apple, e come non citare i guanti touchscreen e quelli per telefonare via bluetooth? Un vero must per gli amanti della tecnologia.

Eccoci dunque giunti all’ultima creatura di uomo: l’uomo Ikea nutre una passione sfrenata per tutto ciò che riguarda la casa e il giardinaggio: ama invadere il pavimento di casa con roba da montare e compra oggetti dannatamente fighi che utilizza una volta l’anno. In giro per il web ho trovato un paio di giocattolini che potrebbero essere di suo gradimento e hanno a che fare con il barbecue.
bbq_branding_iron_1a__04111_zoomMolto spesso noi donne sottovalutiamo ingiustamente il valore e la virilità di un uomo che cuoce dell’ottima carne.
Doxbox ha reso onore all’ importanza di questo rito che nella cultura occidentale determina il passaggio dall’età puerile a quella adulta con un simpatico barbecue da balcone (se non avete un giardino è un buon modo per tenere fuori di casa il partner mentre fate pulizie) e un carinissimo “firma carne”. Sì, voi vi chiedete “per quale diavolo di ragione dovrebbe marchiare la carne con il suo nome?”, ma noi donne non possiamo capire il legame affettivo che si instaura tra un uomo e la costata che griglia.  

Per non saturare la vostra attenzione già provata dalle folle di gente alla cassa, vi illustrerò i punti 6/10 tra qualche giorno, con la seconda parte della guida con il titolo meno originale del web.

FATE TANTO SHOPPING!